FAQ 2018-03-05T15:08:06+00:00

In questa sezione potete trovare le risposte ad alcune delle più frequenti domande (frequently Asked Questions) che ci vengono poste in relazione all’intera produzione di PLH (placca) e alla relativa componentistica.

Se avete ulteriori quesiti di carattere commerciale o tecnico potete contattare i nostri Agenti, Partner

Che cosa significa PLH? 2017-10-15T21:34:21+00:00

Provate a leggere il nostro nome come una parola e non come tre lettere. Otterrete così la risposta.

I telai devono essere collegati a terra? 2017-10-15T21:33:11+00:00

Solo i telai metallici delle versioni per impianti tradizionali (collezioni PLH Makeup e Skin con levetta) devono essere collegati a terra per motivi di sicurezza e poiché imposto dalla Norma di prodotto.

É possibile utilizzare le placche PLH con i sistemi Lutron Homeworks QS? 2017-10-15T21:23:24+00:00

Come indicato in questo datasheet, è possibile utilizzare i pulsanti delle collezioni PLH con i sistemi Lutron Homeworks QS utilizzando l’interfaccia Lutron QSE-CI-WCI. Riferitevi alla scheda tecnica del Produttore scaricabile da qui per ogni informazione tecnica aggiuntiva.

A quale tensione funziona il led di PLH NEO?  2017-10-15T21:24:36+00:00

Tutti i led di presenza rete utilizzati sulle placche PLH e quindi anche per NEO funzionano fino a 30V DC / AC. Hanno un assorbimento di 5 mA

Nel caso di prodotti custom, quanti pezzi minimo devono essere ordinati? 2017-08-25T16:29:01+00:00

Il minimo ordinabile è 1 pezzo.

Quanto tempo è richiesto per la produzione delle placche? 2017-10-15T21:25:31+00:00

Le placche sono prodotte di volta in volta e direttamente da macchine a controllo numerico. 
I tempi possono variare dalle 6 alle 8 settimane per i prodotti ‘standard’.
 Nel caso di prodotti custom i tempi di produzione dipendono dal numero di pezzi ordinati, dal tipo di customizzazione e dalla finitura.

É possibile avere incisioni sulle placche? 2017-10-15T21:26:25+00:00

Sí e possono essere realizzate prima dei trattamenti di finitura (in questo caso il colore finale è lo stesso della placca) o successive (su anodizzazione le scritte saranno argentate o nere, sulla verniciatura nere). Basta avere un file .dwg, .jpg o .eps di quello che deve essere inciso e avrete il vostro logo, codice o scritta impressi in qualsiasi posizione la desideriate sulla placca o sul tasto.

É possibile dimmerare le lampade con i pulsanti PLH? 2017-10-15T21:27:07+00:00

La dimmerazione delle lampade può avvenire attraverso i nostri pulsanti. Nel caso di impianti ‘domotici’ il pulsante gestisce un modulo dimmer. Nel caso di impianti tradizionali il pulsante agisce su relè che interviene su un modulo dimmer. I moduli dimmer devono essere scelti in funzione del tipo lampada pilotata (led, fluorescente, incadescenza). Consultate e fornite questo datasheet al vostro Progettista od Installatore qualificato per ulteriori approfondimenti tecnici.

Che tipo di prese possono essere utilizzate? 2017-10-15T21:28:45+00:00

Tutti i prodotti PLH sono compatibili con i più importanti produttori di apparecchi di derivazione (prese, attacchi dati, ecc.) a livello europeo. Tra questi: BTicino Living Light e Living Light Air, Vimar Eikon, Feller Edizio 2, tutto lo standard 55mm (Berker, Gira, Jung, ecc). Consultate e fornite questo datasheet al vostro Progettista od Installatore qualificato per ulteriori approfondimenti tecnici.

É possibile utilizzare i prodotti PLH in impianti elettrici tradizionali? 2017-10-15T21:31:41+00:00

Tutte le collezioni PLH utilizzano, per la parte di comando, PULSANTI di tipo NORMALMENTE APERTO per impianti in bassissima tensione. NON SONO INTERRUTTORI e quindi non alimentano direttamente il carico.

Questi pulsanti possono essere utilizzati sia per impianti tradizionali con comando indiretto attraverso relè alimentati a 24 V DC, che per impianti bus attraverso interfacce di collegamento come indicato nel file scaricabile da qui.

Le sole collezioni PLH Makeup e Skin con componente a LEVETTA invece possono essere utilizzati in impianti tradizionali essendo essi INTERRUTTORI (comando da un punto), DEVIATORI (comando da due punti) o INVERTITORI (comando da piu’ di due punti in combinata con deviatori).